1. Fondirigenti
  2. News
  3. Execution Agility: cosa è e come svilupparla

11Lug 2018

Execution Agility: cosa è e come svilupparla

In un mondo entrato nell’era digitale sempre più competitiva e in continua accelerazione, le aziende devono essere capaci di “fare di più con meno e più in fretta”.

Execution Agility cos e come svilupparla manichino sfondo bianco con frecce stilizzate

Questo è possibile se si hanno una vision chiara e un’organizzazione in grado di trasformare in modo rapido ed efficace le proprie idee in concreti fatti di business, ovvero se l’azienda è guidata da una mentalità collettiva basata sull’Execution Agility e sui suoi valori di riferimento: velocità, leggerezza, flessibilità, affidabilità, innovazione (mindset digitale).

Execution Agility significa:

  • Catturare le opportunità prima dei rivali (Acumen Agility)
  • Formulare strategie di più diretti vantaggi
  • Prendere decisioni fluide e coerenti (Volition Agility)
  • Imparare velocemente il necessario (Learning Agility)
  • Lavorare ovunque puntando al risultato
  • Digitalizzare l’uso dei processi (Process Agility)

Come si diventa un’Impresa Agile?

Il primo passo, al fine di indicare quali sono i gap da colmare, è rilevare il livello di Execution Agility presente all’interno dell’impresa, attraverso:

  • Assessment sulle competenze dell’Agility per i manager chiave (Istinto a concludere, Pulsione al risultato, Velocità di soluzioni, Automotivazione)
  • Analisi approfondita della cultura interna e delle dinamiche relazionali presenti
  • Studio degli aspetti organizzativi (organigramma, processi, procedure…)
  • Valutazione della comunicazione e marketing interno

Una volta individuato il gap esistente tra “as is” e livello di Agility desiderato e focalizzate le aree di miglioramento su cui intervenire, si elabora un piano d’azione ad hoc basato sull’attivazione di cinque leve specifiche:

  1. Management and Key People, come sponsor e facilitatori del cambiamento verso una maggiore Execution Agility: è la leadership che cambia le aziende
  2. Comunicazione e Marketing Interni, con un piano volto a coinvolgere e motivare l’intera popolazione aziendale nel declinare in comportamenti quotidiani i 5 valori guida dell’Agility
  3. Meccanismi HR di Supporto, coerenti: coaching ai ruoli chiave aziendali affinché agiscano secondo le nuove modalità, formazione sulle competenze dell’Agility, revisione dei sistemi di valutazione e rewarding
  4. Task Force, che realizzano il cambiamento nei fatti attraverso la proposta e realizzazione di progetti dedicati
  5. Interventi di Re-Ingegnerizzazione e Digitalizzazione di Processi e Procedure, al fine di snellire i processi aziendali, favorire la collaborazione tra le persone, velocizzare le decisioni, ingaggiare clienti e fornitori in modo efficace.

Nel mare incertum attuale, non è più il pesce più grande che mangia il più piccolo, ma il più veloce, quello che sconfigge i suoi competitors più lenti: per le imprese che vogliono continuare ad esistere, evolvere verso l’Execution Agility non rappresenta più un’opportunità ma un bisogno sempre più impellente.