1. Fondirigenti
  2. Fabbrica del Management
  3. Progetti Realizzati
  4. Progetti Europei

Progetti Europei

Progetti Europei

Management, occupabilità, competenze: gli interventi in ambito europeo

F.I.S.

IL PROGETTO

Nel 2010 e nel 2011 Fondirigenti promuove FIS – Flexicurity integrated services, con la collaborazione delle parti sociali, Associazione Management Club, Consiglio Nazionale delle PMI (Romania), Hellenic Management Association, Inforcadre (Belgio), European Public Policy Partnership (Slovacchia) e Uitvoeringsinstituut Werknemersverzekeringen – Servizi per l’impiego (Olanda).


GLI OBIETTIVI

Diffondere informazioni e scambio di esperienze tra le parti coinvolte nelle relazioni industriali sul tema della flessicurezza con particolare riferimento ai servizi per sostenere l’occupazione e lo sviluppo per manager e aziende. Tracciare gli elementi comuni individuati con riferimento al ruolo delle relazioni industriali e delineare le strategie e i modelli di attuazione delle politiche comunitarie in materia di occupabilità e sviluppo.


I DESTINATARI

Parti Sociali, i principali attori dell’iniziativa. Dovrebbero promuovere nuovi modelli per offrire servizi di formazione, orientamento e ricollocazione, il sostegno e lo sviluppo di manager e aziende, oltre a delineare il necessario quadro giuridico e negoziazione. Scuole e istituti di formazione manageriale. Dovrebbero percepire l’iniziativa come un laboratorio dove sviluppare e sperimentare nuove opportunità di formazione che mirino ad aggiornare le competenze dei manager al fine di migliorare la loro occupabilità. Istituzioni e decision makers per orientare le iniziative politiche nella gestione del cambiamento, promuovere l’innovazione e migliorare il mercato del lavoro verso la flessicurezza.


LE ATTIVITA’

Analisi di tipo desk. Per raccogliere dati e informazioni sullo scenario nazionale relativo alla domanda e offerta di servizi in tema di flessicurezza per aziende e lavoratori forniti dalle parti sociali. Field research. Sono previsti 6 focus groups (uno in ogni paese coinvolto nell’iniziativa) con la partecipazione delle parti sociali, Pubblica Amministrazione, Business Community e principali rappresentanti del sistema nazionale di istruzione. Final conference. Sulla base delle indicazioni raccolte, si organizzerà un convegno finale a livello europeo per tracciare gli elementi comuni individuati con riferimento al ruolo delle relazioni industriali e delineare le strategie e i modelli di attuazione delle politiche comunitarie in materia di occupabilità e sviluppo.

Per consultare la documentazione, clicca qui

 

Per consultare la documentazione della conferenza finale, clicca qui

I NUMERI

Il progetto vedrà un totale di 200 partecipanti suddivisi in 6 focus group composti da 20 tra manager e rappresentanti di parti sociali con una conferenza finale che ne conterà altri 80.

 

E.M.M.E.

IL PROGETTO

Dal 2008 al 2010 Fondirigenti ha promosso E.M.M.E. “European Managerial Model Empowerment”, con la collaborazione di Italia, Spagna, Romania, Grecia, SDI Soluzioni d’impresa, Fondazione CENSIS, Consiglio Nazionale delle PMI della Romania, Confederacion Empresarial Vasca, Uetp Action Link Action Synergy


GLI OBIETTIVI

Trasferire, aggiornare ed adeguare il modello, la metodologia ed i risultati realizzati nell’ambito dell’iniziativa ‘Management Forum’, condotta da Fondirigenti su tutto il territorio nazionale e finalizzata a indagare, approfondire e rendere note le caratteristiche dell’impresa italiana e degli stili di management. Il modello è stato trasferito in tre Paesi: Romania, Grecia, Spagna. Integrare il modello con contenuti specifici. Diffondere e garantire l’utilizzo degli strumenti, delle modalità operative e dei contenuti formativi del MF da parte di altre realtà nazionali ed europee.


I DESTINATARI

Manager ed imprenditori di PMI coinvolti durante le attività di valutazione e trasferimento del modello MF. Parti Sociali, centri di ricerca, ed istituzioni locali coinvolti come principali stakeholder per la validazione del modello MF.


LE ATTIVITA’

Contestualizzazione e adattamento delle metodologie e degli strumenti MF alle differenti realtà coinvolte (modello di competenze, questionario, interviste e focus group). Sperimentazione degli strumenti su un target di manager e imprenditori ristretto individuato tra i Paesi partner anche attraverso incontri di approfondimento e diffusione del modello. Valutazione comparativa dei risultati e validazione delle metodologie e strumenti. Classificazione delle competenze chiave del management di PMI innovative e relativo benchmark europeo. Promozione, disseminazione e valorizzazione dei risultati attraverso focus group sui temi chiave rilevati a seguito della sperimentazione.

Per consultare la documentazione, clicca qui

I NUMERI

Il progetto ha visto 5 focus group con la partecipazione di 75 tra manager e rappresentanti di parti sociali, istituzioni locali, centri di formazione e ricerca. 274 questionari compilati. Conferenza finale con 100 partecipanti.


 

E-M@nager nelle PMI

IL PROGETTO

Il Progetto, realizzato da Fondirigenti e finanziato dal Ministero del Lavoro, ha previsto un’indagine sull’applicazione delle nuove tecnologie ai processi di formazione del management di piccole e medie imprese.


GLI OBIETTIVI

L’obiettivo è stato quello di definire un modello di e-learning, adatto alle esigenze del management delle PMI, per allineare la capacità dell’offerta alle esigenze formative delle imprese, sia dal punto di vista tecnologico che dei contenuti.


I DESTINATARI

L’intervento è stato rivolto a manager ed imprenditori di PMI localizzate nelle regioni Emilia Romagna, Lombardia, Veneto e Lazio, coinvolti in due fasi progettuali: la fase di rilevazione dei fabbisogni formativi nel campo dell’e-learning e la fase di sperimentazione di alcuni corsi on line.


LE ATTIVITA’

Sono state approfondite le caratteristiche della domanda e dell’offerta di formazione technology based nelle PMI; analizzate le tipologie e caratteristiche dell’applicazione delle NTIC (Nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) alla formazione, con uno screening su alcune delle principali piattaforme tecnologiche; selezionati e sperimentati i prodotti di formazione che prevedono l’utilizzo delle NTIC, particolarmente adatti alla formazione del management di PMI; identificato un modello di prodotto formativo rivolto al management delle PMI; predisposta una Guida sulla formazione a distanza per il sistema formativo e per le Associazioni degli industriali e dei dirigenti.

Documenti consultabili:

I NUMERI

La prima fase del Progetto relativa alla rilevazione dei fabbisogni formativi ha coinvolto un campione di 178 fra imprenditori e manager di PMI mentre la fase di sperimentazione dei corsi on line ha visto la partecipazione di 10 manager e imprenditori di PMI per ciascuna regione coinvolta.