1. Fondirigenti
  2. News
  3. Fondirigenti all’Assemblea nazionale Federmanager

28Mag 2018

Fondirigenti all’Assemblea nazionale Federmanager

“L’Italia è un Paese fatto da piccole e medie imprese. Per rendere la nostra economia più competitiva è necessario supportare e investire nella managerializzazione delle Pmi. Questo, però, possiamo garantirlo solo con un quadro normativo aggiornato. Un uso strategico dei Fondi interprofessionali consente la crescita della produttività delle imprese e dell’occupabilità dei lavoratori”. Così Carlo Poledrini, presidente di Fondirigenti, all’Assemblea Nazionale di Federmanager, il 25 maggio.

Nel caso di Fondirigenti è dimostrato che al raddoppio dell’investimento in formazione manageriale, la produttività aumenta del 12% (dato certificato da studi dell’Università di Trento su data base Fondirigenti, pubblicati da Berkeley). “Per continuare a garantire la migliore formazione per i manager  italiani e’ necessario rivedere strutturalmente la legge istitutiva dei fondi interprofessionali (legge 388/2000), poiché le recenti linee guida dell’Anpal sono una condizione necessaria, ma non sufficiente”.

Il dibattito ha approfondito il ruolo centrale della managerialità italiana come guida di eccellenza per l’intero sistema paese e per promuovere lo sviluppo delle competenze manageriali attraverso la formazione continua, in coerenza con la mission del Fondo. “Nel prossimo futuro Fondirigenti continuerà a dare priorità all’asset di Industria 4.0, destinando risorse a nuovi territori e amplieremo gli ambiti di analisi e proposta su altri temi vitali per la competitività e l’innovazione. Sono previsti investimenti sul trasferimento di esperienze e buone pratiche dalle grandi imprese alle Pmi e sul reverse mentoring, per avvicinare i giovani alla professione manageriale”. L’azione di Fondirigenti, in coerenza con il piano nazionale Industria 4.0 sarà  focalizzata sulla promozione delle condizioni di contesto e sulla formazione per la transizione dall’analogico al digitale delle imprese e dei manager.

Leggi:

Comunicato stampa

Articolo Sole 24 Ore