1. Fondirigenti
  2. News

News

30nov 2017

Pubblicati i nuovi Avvisi 1 e 2 2018 di Fondirigenti

Avviso 1/2018 per la presentazione di Piani Formativi Condivisi individuali

Fondirigenti invita a presentare Piani formativi condivisi finalizzati a sostenere l’occupazione dei dirigenti involontariamente disoccupati. Le risorse finanziarie destinate ammontano a 800 mila euro.

I Piani formativi individuali dovranno essere finalizzati allo sviluppo di competenze in uno dei seguenti ambiti di intervento, approfonditi nel testo dell’Avviso: 1. Cyber security e Data protection; 2. Welfare aziendale; 3. Innovazione delle competenze.

Il testo integrale dell’Avviso è disponibile nella sezione dedicata di questo sito: VAI A FD STRUMENTI.

Avviso 2/2018 per la presentazione di Piani Formativi Condivisi aziendali

Fondirigenti invita a presentare Piani formativi condivisi finalizzati supportare lo sviluppo della managerialità e della competitività delle imprese aderenti. Le risorse finanziarie destinate ammontano a 10 milioni di euro.

I Piani formativi aziendali dovranno essere finalizzati allo sviluppo di competenze in uno dei seguenti ambiti di intervento, approfonditi nel testo dell’Avviso: 1. Cyber security e Data protection; 2. Digitalizzazione dei processi organizzativi e/o produttivi;  3. Internazionalizzazione; 4. Credito, sostenibilità e investimenti; 5. Project management per la gestione dell’innovazione.

Il testo integrale dell’Avviso è disponibile nella sezione dedicata di questo sito: VAI A FD STRUMENTI.

24nov 2017

Ricomincio da 4, un progetto per l’innovazione

Un progetto di In-Formazione online rivolto a imprenditori, manager e dirigenti d’azienda interessati non solamente alle nuove tecnologie ma anche ai modelli organizzativi innovativi e agli strumenti finanziari a disposizione. Questo è Ricomincio da…4, il progetto promosso da Federmeccanica e Federmanager,  grazie al finanziamento di Fondirigenti.

La digitalizzazione, l’automazione, le nuove tecnologie cambiano le imprese e il lavoro. In questa trasformazione, parola che in sé ha il concetto della transizione unita alla formazione,  una delle sfide più importanti consiste nel diffondere correttamente la cultura dell’innovazione.

«Il progetto è finalizzato a rafforzare le condizioni di sistema per una maggiore awareness di imprese e dirigenti sul digitale – dichiara Il Presidente Carlo Poledrini – i risultati di queste iniziative, oltre a consentire l’innovazione del tessuto produttivo, permetteranno al Fondo di raccogliere dati e informazioni per la messa a punto delle future attività di sviluppo».

Attraverso una piattaforma web dedicata www.ricomincioda4.fondirigenti.it, accessibile gratuitamente, imprenditori e dirigenti potranno fruire dei contenuti in-formativi proposti attraverso moduli articolati in tre macro aree tematiche: TECNOLOGIE, COMPETENZE E ORGANIZZAZIONE, STRUMENTI FINANZIARI.

In ogni sezione si trovano riferimenti ad articoli, libri, pubblicazioni scientifiche, descrizione di business case anche attraverso interviste video e approfondimenti sugli strumenti finanziari in materia. Il progetto prevede anche un’indagine di rilevazione, con la quale monitorare lo stato di innovazione delle imprese e dei modelli organizzativi a seguito dell’avvio del Piano Industria 4.0, nonché visite presso aziende particolarmente innovative, dove si potrà toccare con mano il cambiamento della Fabbrica 4.0.

Leggi il Comunicato stampa

8nov 2017

Formazione digitale, cosa chiedono manager e imprese: l’Avviso 1/2017

L’articolo a cura del Presidente Poledrini sull’ultimo numero di Progetto Manager, è dedicato alle competenze per Industria 4.0 e ai primi risultati dell’Avviso 1/2017

L’Avviso 1/2017 ha previsto lo stanziamento di 6,5 milioni di euro, 15 mila euro ad azienda, per la formazione manageriale, su quattro diverse aree di intervento: 1) raccolta, gestione, integrazione e analisi dati a supporto del business aziendale; 2) sicurezza e privacy dei dati e delle informazioni aziendali; 3) e-reputation, promozione/vendita dei propri prodotti e servizi; 4) processi organizzativi e/o produttivi.

Alla scadenza prevista per l’Avviso, Fondirigenti ha ricevuto richieste per oltre 10 milioni 460 mila euro, equamente distribuiti tra grandi e piccole imprese, a conferma di un’esigenza sentita a tutti i livelli e settori, a prescindere dalla classe dimensionale delle imprese. La domanda è, come sempre, più concentrata nei territori con il maggior numero di aderenti: l’Emilia Romagna, il Veneto e la Lombardia rappresentano il 60% dei Piani formativi presentati, mentre si conferma la difficoltà del Sud ad accedere a questo strumento di finanziamento.

Rispetto ai contenuti, lo sviluppo dei processi organizzativi e produttivi è risultato il tema più richiesto, seguito a poca distanza dallo sviluppo del business e digitalizzazione dei processi, e alla promozione e commercializzazione dei prodotti/servizi.

Leggi l’articolo 

11ott 2017

Online il nuovo portale dedicato a Industria 4.0

Un contenitore di competenze, informazioni, aggiornamenti su tutti i temi di Industry 4.0, è online il nuovo portale di Confindustria preparatialfuturo.confindustria.it. 

Il portale è composto da diverse aree di contenuto e raccoglie, in un unico spazio, il kit per Industria 4.0: materiali informativi sul Piano Nazionale Industria 4.0, percorsi di approfondimento e formazione online, strumenti di analisi per le imprese, news e aggiornamenti sul tema, la mappa con tutti gli eventi dedicati.

Il Quiz 4.0 consente di cimentarsi nella sfida, per verificare il livello di conoscenza sui nuovi temi, mentre con il Check up aziendale è possibile valutare il grado di digitalizzazione dell’impresa.

Una intera sezione del portale è dedicata ai Digital Innovation Hub (DIH), la rete dei centri di Confindustria, con la presenza sul territorio dei centri e i contatti operativi, per creare il network, attraverso lo scambio di best practices e informazioni

Infine la sezione InduSTORY raccoglie le storie delle imprese nel loro percorso di trasformazione verso il 4.0.

Il sito è accessibile dall’Home page di Confindustria, cliccando sul banner Industry 4.0, oppure attraverso il Link  http://preparatialfuturo.confindustria.it

2ott 2017

Progetto Confindustria per i Giovani edizione 2017-2018

Fondirigenti aderisce all’iniziativa “Confindustria per i Giovani”, giunta quest’anno alla sua ottava edizione, che rappresenta un contributo concreto per accompagnare, in un percorso di crescita, la futura classe dirigente del Paese.

Il progetto è finalizzato a facilitare l’incontro di neolaureati di talento con il sistema delle imprese e della sua rappresentanza, attraverso un percorso formativo centrato sulla comprensione delle dinamiche organizzative e istituzionali del network associativo, per creare una rete di relazioni sul territorio, e rendere efficace l’azione associativa, partendo dalla generazione più giovane.

Destinatari dell’iniziativa sono 25 giovani neolaureati (che abbiano conseguito la laurea da non oltre 12 mesi), per i quali è previsto un percorso di 6 mesi di stage retribuito, da svolgersi presso una o più sedi del Sistema associativo; 8 giornate di formazione in aula; formazione on-line, attraverso la frequenza di un Master del Sole 24 Ore Formazione; attività di tutoring e counselling durante tutto il percorso formativo.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 23 ottobre 2017 (ore 14.00), secondo le modalità indicate nel Bando (v.allegato) e pubblicate sul sito del progetto.

Link: www.confindustriaperigiovani.it

logoGiovani

27set 2017

Avviso 1/2017, risultati positivi. Al via le valutazioni

I primi risultati  dell’Avviso 1/2017 confermano il forte interesse di imprese e dirigenti per i temi di Industry 4.0. Dal 28 agosto alla scadenza prevista del 20 settembre, il Fondo ha ricevuto 749 Piani Aziendali per un totale di oltre 10 milioni 460 mila euro di richieste di finanziamento, a fronte dei 6,5 milioni di euro complessivi stanziati.

I dati dell’Avviso 1/2017 evidenziano un coinvolgimento potenziale di 1.622 dirigenti ed un totale di 116.000 ore di formazione. A livello complessivo, si rileva un’equa partecipazione tra grandi imprese e pmi, a conferma di quanto emerso nel precedente Avviso. La domanda è concentrata nelle regioni del Nord, nei territori con maggior numero di aderenti, con Emilia Romagna,  Veneto e Lombardia che rappresentano il 60% dei Piani presentati.

Per quanto riguarda i contenuti degli interventi, si rileva un interesse prioritario per la digitalizzazione dei processi aziendali e per la gestione dei dati, mentre  cresce la domanda per interventi legati alla promozione/vendita dei propri prodotti/servizi.

Si apre ora la fase di valutazione, che sarà curata dalla Commissione di esperti esterni nominata per l’Avviso 1/2017 dal CdA del 27/09/2017 e che si concluderà con la pubblicazione della graduatoria dei Piani ammessi al finanziamento.

Per informazioni consultare la Sezione dedicata all’Avviso 1/2017

 

21set 2017

Il Piano Nazionale Impresa 4.0: i risultati del 2017 le linee guida per il 2018

Il Piano nazionale Industria 4.0 entra nella seconda fase e cambia nome in Impresa 4.0, poggiando su quattro pilastri fondamentali: investimenti innovativi, competenze, infrastrutture abilitanti, strumenti pubblici di supporto. I ministri Carlo Calenda, Pier Carlo Padoan, Giuliano Poletti e Valeria Fedeli, hanno presentato il 19 settembre scorso alla Camera dei deputati, i risultati del 2017 e le linee guida per il 2018 del Piano Nazionale Impresa 4.0.

Sui temi del lavoro che cambia, il Ministero del lavoro, con il MISE e il MIUR hanno istituito un tavolo di confronto tra istituzioni nazionali e locali, esperti e rappresentanti delle Parti sociali, con una cabina di regia governo-sindacati.

“Il primo degli investimenti che vogliamo fare è quello nel sapere e nella conoscenza, questa è una leva essenziale del futuro” ha sottolineato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, ricordando l’importanza della partecipazione attiva e responsabile di tutto il corpo sociale, per costruire un rapporto di fiducia più forte. Rispetto alle azioni da intraprendere per i giovani, il governo punta sull’apprendistato, che dovrà avere una valenza forte, passando dalla sperimentazione alla stabilizzazione dei percorsi di alternanza scuola/lavoro, al potenziamento dell’educazione terziaria  e universitaria professionalizzante, soprattutto in ambito Industria 4.0.

Il grande tema rimane la formazione continua “Siamo sotto la media europea, bisogna far crescere la convinzione che il diritto alla formazione vale per tutti i lavoratori e che non si risolve con l’intervento pubblico: la contrattazione deve convenire su questo obiettivo” ha sottolineato il ministro. L’Italia sconta un gap di 2,5 punti percentuali rispetto alla media dell’Ue per quanto riguarda la partecipazione dei lavoratori ai corsi di formazione. Per incrementare la partecipazione è stata elaborata una misura volta a incentivare le imprese a pianificare ed erogare programmi di formazione in ambito Industria 4.0.

Tra gli incentivi introdotti nella prossima legge di bilancio, nel 2018 le imprese che effettueranno una spesa incrementale in formazione avranno accesso al cosiddetto credito di imposta su formazione 4.0, da sfruttare per attività legate ai temi di Industria 4.0 e pattuiti attraverso accordi sindacali sulle tematiche relative (vendita e marketing; informatica; tecniche e tecnologie di produzione).

Prosegue inoltre la creazione del network nazionale con la rete degli Innovation Hub coordinati da Confindustria, Confcommercio, Confartigianato e Cna. Per creare un ponte tra imprese e ricerca, è prevista l’istituzione di poli di eccellenza e competence center rivolti alle imprese, in particolare Pmi, per mettere insieme industria e università, e offrire servizi  e assistenza sul territorio.

Link: www.sviluppoeconomico.gov.it

 

21set 2017

MILANO XL – La festa della creatività italiana

Fondirigenti propone il grande evento Milano XL – La festa della creatività italiana all’attenzione dei propri aderenti, per l’originalità che connota l’intero progetto e, ancor più, perché dimostra plasticamente il valore che imprese e manager attribuiscono alla formazione continua, nella convinzione  che “senza competenza non esiste creatività”.

Un evento per celebrare il Made in Italy nel mondo, per valorizzare il patrimonio di creatività, di conoscenze, e competenze delle piccole e medie imprese italiane.  Milano XL – La festa della creatività italiana è un progetto innovativo e coinvolgente che animerà le vie e le piazze di Milano dal 16 al 26 settembre prossimo in concomitanza con la settimana della moda milanese.  Grazie a un accordo di sistema tra il Ministero dello Sviluppo Economico e il Comune di MilanoConfindustria e Fondazione Altagamma hanno accettato di divenire, con la preziosa collaborazione e il supporto di Agenzia ICE, i soggetti attuatori di un progetto che renderà la citta di Milano il palcoscenico dei racconti delle filiere produttive di eccellenza e delle storie che rendono unico il Made in Italy nel mondo.

Attraverso la realizzazione di sette grandi installazioni scenografiche, fortemente evocative e dislocate in diversi punti della città, Confindustria e Fondazione Altagamma, insieme a organizzazioni leader nei diversi settori produttivi – Anfao con Mido (occhialeria), Cosmetica Italia con Cosmoprof, Federorafi, Milano Unica (tessuti) con il suo partner storico SMI, Unic con Lineapelle (concia) e Fiera Milano con Sì Sposaitalia Collezioni (bridal fashion) – faranno conoscere al grande pubblico la creatività e il saper fare della manifattura italiana di prodotti di alta gamma riconosciuti a livello internazionale.

Confindustria, insieme ai partner coinvolti, ha aderito con entusiasmo a questo progetto che permette di valorizzare al massimo la filiera dell’alta gamma italiana in settori chiave della nostra economia. Un esempio importante di rafforzamento degli strumenti di rappresentanza, anche in ottica internazionale e di tutela del Made in Italy – spiega Licia Mattioli, Vice Presidente di Confindustria per l’internazionalizzazione –   un’esperienza unica per far conoscere la manifattura italiana fatta di maestri, di artigiani, di piccole e medie imprese, ma soprattutto ricca di saperi, di conoscenze, di creatività e di quelle competenze che tutto il mondo ci invidia”.

Dove: 
1. La Biblioteca dei Tessuti, Palazzo della Ragioneria, Milano Unica con il suo partner storico SMI
2. Il Salotto delle Gioie, Galleria Vittorio EmanueleFederorafi
3. Il Cosmo della Bellezza, Palazzo de La Rinascente, Cosmetica Italia con Cosmoprof
4. Vestire il Volto, Piazza San Carlo, Anfao con Mido
5. L’Ultimo Dono, Piazza Croce Rossa, Unic con Lineapelle
6. Dalla Bottega alla Vetrina, Il Cinema delle Arti e dei Mestieri, Via Montenapoleone, Fondazione Altagamma
7. Trionfo d’amore, Castello Sforzesco – Piazza d’Armi, Fiera Milano con Sì Sposaitalia Collezioni

A Milano dal 16 Settembre 2017 al 26 Settembre 2017

Sito ufficiale: milanoxl.com/en_GB/project/

Facebook: https://www.facebook.com/milanoXL/

 

 

Pagina 1 di 512345