1. Fondirigenti
  2. News
  3. Skill per Industria 4.0: indagine sulle imprese di Varese e Como

13Lug 2018

Skill per Industria 4.0: indagine sulle imprese di Varese e Como

In uno scenario industriale in forte cambiamento, le capacità e le competenze di ogni individuo, dall’operatore con le più semplici mansioni fino al manager chiamato a coordinare l’azienda, assumono un’importanza cruciale. Ma quali sono gli skill necessari alle imprese per affrontare la navigazione in mare aperto verso i porti dell’industria 4.0?

Un’indagine promossa da Fondirigenti sulle imprese dei territori di Varese e Como e realizzata  dai ricercatori della LIUC Business School, in collaborazione con SPI  Servizi & Promozioni Industriali (la società di servizi dell’Unione Industriali di Varese) e Enfapi Como, ha individuato quelli che potremmo definire gli skill 4.0 necessari alle imprese di due territori tra i più manifatturieri d’Italia.

Critical thinking, problem solving and decision making, creativity, comunication and collaboration, technical, information management: queste le competenze indispensabili per il capitale umano in tempi di industria 4.0, il nuovo paradigma organizzativo, e non solo tecnologico, che mira a trasformare i sistemi di produzione ricorrendo al digitale attraverso l’utilizzo sempre più intensivo dei Big Data, dell’Internet of Things, dei cyber-physical systems, dell’artificial intelligence, del cloud computing e dell’additive manufacturing.

Per tutti i pilastri dell’industria 4.0 c’è una buona consapevolezza, da parte delle imprese, sulla necessità di pianificare e programmare investimenti con un orizzonte di medio periodo. Tuttavia, emerge una sorta di divario, tra l’importanza percepita e gli effettivi investimenti già programmati per centrare questo obiettivo.

La ricerca di LIUC Business School non offre solo la fotografia dell’esistente. Avanza anche la proposta di un modello formativo in grado di sostenere le aziende nello sviluppo delle competenze per l’implementazione dell’industria 4.0, che faccia ampio uso dello strumento degli i-FAB, per simulare il funzionamento di una fabbrica organizzata secondo logiche Lean, utilizzando gli strumenti propri del paradigma industria 4-0. Un dispositivo formativo che nasce dalla convinzione che imparare facendo sia l’unica strada da intraprendere per innovare i modelli organizzativi delle aziende.

Leggi il  Comunicato e la Rassegna stampa