1. Fondirigenti
  2. News
  3. D20 Leader, concluse le selezioni: i 50 partecipanti alla prima edizione

9Ago 2019

D20 Leader, concluse le selezioni: i 50 partecipanti alla prima edizione

L’ultima fase delle selezioni per il progetto D20 Leader si è finalmente conclusa, i 50 giovani scelti hanno appena saputo che a settembre, per loro, inizia una nuova avventura.
Hanno un’età media inferiore ai 25 anni, 4 su 10 sono donne, vengono per il 52% dal Nord Italia, per il 24% dal Centro, per il 22% da Sud e isole e c’è anche un partecipante proveniente dall’Estero.

In larga parte si tratta di giovani già laureati (58%) e di studenti (32%), ma c’è anche chi aveva un’occupazione e ha deciso di lasciarla per partecipare a questo percorso.
Se in molti frequentano o hanno frequentato corsi di laurea in Scienze politiche, Giurisprudenza ed Economia (46%), non mancano gli ingegneri (12%), chi viene dal mondo della comunicazione e del marketing (10%), delle lingue (12%) e chi ha studiato Lettere, Filosofia, Storia o Beni culturali (8%), Scienze (8%) e Design (4%).

Assessment di gruppo

 

Un feedback ai non selezionati

I candidati che non hanno superato questo ultimo step, oltre a portarsi a casa l’esperienza formativa di una giornata di colloqui di gruppo e individuali, hanno già ricevuto un feedback, elaborato dagli assessor, sulle loro performance. “Nel processo di selezione – spiega Bruna Nava, psicologa del lavoro che ha guidato l’assessment – abbiamo valutato ogni ragazzo in base a 4 macroaree di competenza, evidenziando punti di forza e di debolezza”. Ad ogni partecipante non selezionato è stata poi inviata una video-pillola formativa di qualche minuto incentrata sulla macroarea risultata più carente. “Spieghiamo cos’è la competenza, a cosa serve nella vita lavorativa – continua Nava -diamo qualche indicazione su come viene osservata nei contesti di selezione, in modo tale che i ragazzi possano avere qualche arma in più da sfruttare in futuro”.
Le 4 aree individuate fanno riferimento a: competenze di tipo emotivo; competenze cognitive, come la capacità di analisi e sintesi e di sviluppare un pensiero creativo; competenze di azione, ossia la capacità delle persone di mantenere un impegno e di assumersi responsabilità senza delegare ad altri; all’intelligenza sociale, il saper stare in gruppo, la capacità di negoziare e di esercitare un’influenza nel dialogo con gli altri.
“Hanno partecipato tutti ragazzi di grande valore, selezionarli è stato molto difficile. Ora è importante per noi restituire loro la sensazione di avere del potenziale da sviluppare, fargli capire che questo è stato un passaggio e che ce ne saranno degli altri in cui riusciranno a raggiungere i loro obiettivi” conclude la psicologa.

 

D20 Leader al via a settembre

Appuntamento il 23 settembre a Pratolino, vicino Firenze, per il primo giorno di incontri che dà il via alla fase residenziale di D20 Leader: otto settimane di formazione su mega trend, innovazione, sviluppo sostenibile, governance e soft skill. A fine ottobre viaggio in Israele alla scoperta dei centri dell’innovazione più all’avanguardia, a metà novembre tappa a Bruxelles e Lussemburgo per conoscere da vicino le istituzioni europee. Il percorso si concluderà con tre mesi di project work in azienda per mettere in pratica le competenze acquisite nel periodo precedente.