1. Fondirigenti
  2. News
  3. Progetto D20 Leader: l’intervista al Presidente Carlo Poledrini

10Apr 2019

Progetto D20 Leader: l’intervista al Presidente Carlo Poledrini

“Quando parliamo di lavoro, pensiamo che manchi lavoro perché in qualche modo nessuno lo crea. Ma se nessuno lo crea non è solo perché non ci sono le condizioni economiche, ma forse perché non si ha più la propensione a rischiare. Quella che viene chiamata carenza di leadership”. Il Presidente Carlo Poledrini illustra, in un’intervista radiofonica, gli obiettivi del progetto di Fondirigenti D20 Leader, dedicato alla formazione dei leader del futuro.

L’iniziativa prevede un finanziamento di 2 milioni di euro per percorsi formativi e stage destinati a 100 giovani di talento, per far sì che tanti giovani possano trovare, dopo un’esperienza all’estero, opportunità e prospettive nel nostro Paese.

Si tratta di una sfida di non poco conto, alla quale Fondirigenti, in occasione dei primi venti anni di attività,  intende rispondere riscoprendo, nel solco della propria mission, una vocazione ‘alta’ che possa contribuire a generare positivi impatti sull’intera comunità.

Le caratteristiche del progetto

D20 Leader non è né un master, né un percorso di specializzazione post laurea o post diploma, ma un luogo nel quale coltivare talenti destinati a diffondere attivamente energie positive nel Paese. I partecipanti saranno infatti chiamati sperimentare quanto appreso, anche attraverso un impegno diretto in contesti organizzativi differenti grazie a project work dedicati.

Un’iniziativa unica del panorama formativo italiano, che consentirà a Fondirigenti di moltiplicare gli impatti sociali della propria azione, nella direzione della diffusione della cultura manageriale a vantaggio delle imprese, dei manager e più in generale dell’intero Paese.

D20 Leader non intende costruire competenze specifiche ma “competenze di valore più alto, che consentano, in futuro, la creazione di lavoro”. La carenza di prospettive professionali soddisfacenti, soprattutto per i giovani con profili elevati, costituisce infatti una delle maggiori criticità del nostro Paese.

“Non tutti i giovani vanno via dall’Italia perché non ci sono occasioni di lavoro. Spesso vanno via perché queste occasioni non sono adatte alle loro capacità. Riteniamo che, con competenze non solo tecniche e professionali, ma anche umane, sociali, etiche si possa invertire questa tendenza” spiega il Presidente Poledrini.

D20 Leader si svilupperà nell’arco di sei mesi, e prevede il coinvolgimento di giovani tra i 20 e i 29 anni, provenienti dalle Università ma anche dagli Istituti Tecnici Superiori, per sostenere una visione “non solo verticistica del lavoro professionale in Italia”.

Si tratta di un’iniziativa nella quale imprese e manager, attraverso Fondirigenti, nella logica della responsabilità sociale e del give-back, intendono contribuire per rafforzare le infrastrutture immateriali del Paese, investendo sui giovani leader che sono il capitale umano del futuro.

Ascolta l’intervista su Lavoradio: