1. Fondirigenti
  2. Senza categoria
  3. Il manager del futuro: il contributo di Donato Iacovone, CEO EY Italia (8)

4Mar 2019

Il manager del futuro: il contributo di Donato Iacovone, CEO EY Italia (8)

A partire da una chiave di lettura del processo di trasformazione digitale attualmente in atto, il presente contributo si propone di delineare i nuovi modelli di leadership richiesti dal mercato e imposti dalla digital disruption, per consentire alle imprese di sopravvivere e competere.

La rivoluzione digitale apre le porte a molte sfide che solo se ben comprese, governate e gestite possono trasformarsi in grandi opportunità di crescita a beneficio del tessuto produttivo italiano e conseguentemente dell’economia nazionale.

La rivoluzione digitale, definita come era di cambiamento del paradigma socio‐economico, ha radicalmente mutato (e continuerà a farlo) l’ecosistema in cui le imprese si trovano a competere.

 

Rispetto a quanto avvenuto in passato, la fase di cambiamento che stiamo attualmente vivendo si contraddistingue per la sua pervasività, in quanto si estende a tutti i livelli e a tutte le funzioni di un’organizzazione, arrivando ad implicare in molti casi la necessità di trasformare radicalmente il proprio modello di business.

In questo contesto, la strategia di evoluzione può pertanto essere abilitata ed efficacemente implementata, facendo leva sulla coesistenza di tre fattori chiave, che supportano e sostengono la trasformazione digitale e che coinvolgono diverse aree dell’ecosistema di ogni azienda: infrastrutture, competenze e cultura.

Questo anche perché, quando si parla di rivoluzione digitale, non ci si riferisce solo all’incremento dell’efficacia e dell’efficienza, per effetto del ricorso alle nuove tecnologie digitali (es. smart automation dei processi, robotica, IoT), ma si fa riferimento anche, anzi soprattutto, a un nuovo mindset aziendale, necessario ad abilitare le tecnologie e le innovazioni digitali e fare leva su di esse per la creazione sostenibile del valore.

Leggi il contributo di Donato Iacovone