1. Fondirigenti
  2. News
  3. Il manager del futuro: il contributo di Emiliano Maria Cappuccitti, HR Director Coca Cola HBC Italia (3)

21Gen 2019

Il manager del futuro: il contributo di Emiliano Maria Cappuccitti, HR Director Coca Cola HBC Italia (3)

Il fenomeno della globalizzazione, l’evoluzione demografica, l’invecchiamento della popolazione, l’urbanizzazione, il cambiamento climatico e la digitalizzazione rappresentano alcuni dei megatrend più significativi del 21esimo secolo, capaci di trasformare le organizzazioni e, più in generale, il mondo nell’arco dei prossimi anni.

Molti dei fattori sopramenzionati hanno già avuto impatto sulla nostra organizzazione comportando da parte nostra l’implementazione di nuove strategie: 24/7 –  Trasformazione è la parola chiave degli ultimi anni di Coca‐Cola: abbiamo avviato una rivoluzione nel nostro approccio al mercato, ridisegnando e ampliando l’offerta sulla base delle esigenze dei consumatori italiani, con l’obiettivo di coprire tutte le occasioni di consumo, dalla colazione fino al dopocena.

Nuovi tratti leadership dirigenti- lavagna con sagoma di uomo disegnata con gesso

Nuovi formati, nuovi prodotti, ingresso in nuove categorie e nuove politiche promozionali sono gli ingredienti di questa trasformazione. L’evoluzione ha impattato anche sul nostro approccio allo sviluppo delle nostre persone.

Abbiamo sostituito il concetto di Career Path con quello di Career Roadmap, condividendo con loro le esperienze e le competenze critiche da maturare per poter raggiungere il ruolo di destinazione, competenze da maturarsi in funzioni e ruoli anche cross funzionali. Non esiste più il concetto di percorso di carriera rigido, questo nuovo concetto permette adattabilità e velocità.

I leader dell’organizzazione hanno un ruolo fondamentale, uno dei nostri principi è proprio il lead by example. I cambiamenti sono all’ordine del giorno e possiamo dire che fanno parte del nostro DNA sotto svariati profili. Strategia (24/7), strutture organizzative (digital) e competenze richieste.

Il cambiamento non solo dobbiamo accettarlo ma considerarlo nostro alleato in quanto fonte di opportunità.

Leggi il contributo di Emiliano Maria Cappuccitti