1. Fondirigenti
  2. Senza categoria
  3. Il manager del futuro: il contributo di Francesca Sagramora, Direttore HR Procter & Gamble Sud Europa (13)

8Apr 2019

Il manager del futuro: il contributo di Francesca Sagramora, Direttore HR Procter & Gamble Sud Europa (13)

Una delle caratteristiche peculiari di una azienda come P&G è quella di crescere i propri talenti esclusivamente al proprio interno, assumendo quindi prevalentemente neo‐laureati. Il futuro dell’azienda dipende quindi dalla capacità di assumere oggi i leader di domani e, ancor meglio, di individuare, attrarre e far crescere nel tempo i talenti.

In questo senso, la formazione assume una valenza assolutamente critica e irrinunciabile, avendo l’azienda da sempre deciso di non rivolgersi “al mercato” per acquisire le necessarie competenze manageriali, se non per specifiche esigenze tecniche o specialistiche, piuttosto puntando sul sistema di formazione interno per sviluppare nel tempo la propria classe dirigente.

Nuovi tratti leadership dirigenti- lavagna con sagoma di uomo disegnata con gesso

In secondo luogo, l’azienda si caratterizza per una ampia diversificazione. Opera infatti in diversi mercati, su un portafoglio di dieci categorie di prodotto: dalla detergenza alla bellezza, alla salute e cura della persona, ai derivati della carta, ai prodotti per la rasatura per citarne alcuni. Una molteplicità di settori accomunati dalla stessa missione: fornire prodotti e servizi di valore superiore per migliorare la qualità della vita dei consumatori in tutto il mondo.

La valorizzazione delle diversità in un’azienda globale rappresenta una leva strategica per comprendere al meglio le molteplici esigenze dei mercati e per far questo persegue piani ed obiettivi specifici per tutte le aree della propria organizzazione.

Un modello organizzativo questo che nei 181 anni di storia dell’azienda ha sostenuto la costruzione di grandi marchi leader, in grado di sviluppare un rapporto di fiducia con i propri consumatori in 180 mercati nel mondo, duraturo nel tempo. In Italia, mi piace ricordare marchi come Dash, Gillette, Pantene, Head & Shoulders, AZ, OralB, Mastro Lindo o Swiffer, tutti prodotti che sono entrati in milioni di famiglie italiane, alcuni dei quali hanno accompagnato nel corso dei decenni intere generazioni di consumatori.

Leggi il contributo di Francesca Sagramora