1. Fondirigenti
  2. News
  3. Nuovi tratti di leadership dei dirigenti

11Dic 2018

Nuovi tratti di leadership dei dirigenti

Il “boss” del passato e i tratti distintivi della leadership del futuro 

Nuovi tratti leadership dirigenti- lavagna con sagoma di uomo disegnata con gesso 

Chi oggi dirige un’azienda deve interrogarsi fin da subito sulle sfide dei prossimi anni e capire quali competenze dovrà avere il manager del futuro.

Se fino all’inizio del XXI secolo manager era sinonimo di “terrore, pugno di ferro e comando totale”, la leadership aziendale che verrà richiede tratti di maggiore umanità e competenze sempre più specifiche. 

Ma attenzione: avere un approccio più umano con i dipendenti non deve trasformarsi in un rapporto troppo confidenziale.

Ad una necessaria dose di empatia il manager del futuro dovrà affiancare il giusto livello di autorità, con l’obiettivo di prevenire malintesi e situazioni che potrebbero avere conseguenze negative non solo per i dipendenti ma anche per l’impresa.

Grazie al supporto di un manager empatico e autorevole ogni singolo dipendente dovrà sentirsi quotidianamente motivato e soddisfatto del proprio ruolo in azienda per dare il meglio di sé in ogni situazione.

Valutare, decidere, coinvolgere, formarsi: quattro azioni per il manager del futuro

Il manager del futuro deve inoltre essere in grado di valutare sempre sia il proprio operato che quello dei propri dipendenti, in modo da capire quando è il caso adottare strategie aziendali alternative e prevenire così errori o situazioni di crisi.

Questo presuppone anche la capacità di fissare obiettivi ben precisi e quella di decidere velocemente quando si affrontano sfide importanti. In questo contesto il manager del futuro deve essere sempre capace di coinvolgere i lavoratori e di trasmettere il proprio impegno e la propria dedizione per creare un gruppo coeso e motivato.

È fondamentale infine promuovere la formazione continua per dirigenti e dipendenti. Il manager deve dare il buon esempio partecipando in prima persona ai momenti di aggiornamento e allo stesso tempo proporre strumenti formativi sempre nuovi per avere un’azienda davvero proiettata nel futuro.