Emergenza Covid-19: riparte la formazione in presenza

Emergenza Covid-19: riparte la formazione in presenza

Il Consiglio di Amministrazione di Fondirigenti del 17 giugno 2020, a seguito della comunicazione dell’Anpal dell’8 giugno 2020 autorizza, a partire dal 22 giugno 2020, la ripresa della formazione in presenza. 

La formazione in presenza sarà possibile qualora le condizioni logistiche ed organizzative adottate dalle aziende beneficiarie dei finanziamenti e/o dagli enti di formazione - nei casi in cui le attività vengano svolte al di fuori della sede aziendale -  siano in grado di assicurare il pieno rispetto di tutte le misure di prevenzione e contenimento del contagio individuate per la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. 

La modalità in presenza della formazione non assume carattere esclusivo e costituisce dunque, ancora, un’alternativa alla modalità a distanza. Le aziende potranno quindi continuare a fruire della formazione in modalità a distanza o chiederne l’attivazione secondo la procedura già stabilita da Fondirigenti.

 

Procedura operativa per l’attivazione della formazione in presenza dei Piani conto formazione già in corso di realizzazione 

Le aziende che intendono attivare la formazione in presenza dovranno inviare dalla propria PEC alla PEC fondirigenti@postecert.it apposita autocertificazione, ai sensi del d.p.r. 445/2000, a firma digitale del rappresentante legale con la quale lo stesso dichiari l’avvenuta adozione di tutte le misure di sicurezza e contenimento del contagio da Covid-19 previste dalla normativa e dai protocolli applicabili. L’oggetto della PEC dovrà contenere: “Avvio formazione in presenza Piano Conto formazione FDIR (codice del Piano)”. 

Trasmessa l’autocertificazione, le aziende, senza attendere il riscontro del Fondo, potranno dare avvio alle attività aggiornando il calendario formativo. 

 

Modulistica per l’attivazione della formazione in presenza

La modulistica prevede due modelli di autocertificazioni a cura del Rappresentante legale dell'azienda da utilizzare in base alla sede delle attività formative. Il primo format dovrà essere compilato per le attività svolte presso la sede aziendale, il secondo per le attività svolte presso sedi esterne. In questo secondo caso l'azienda dovrà allegare anche una dichiarazione di assunzione di responsabilità da parte dell'ente formatore. 

                                                     

Autocertificazione del Rappresentante legale per formazione interna all'azienda

                                                     

Autocertificazione del Rappresentante legale per formazione esterna all'azienda

 

Modalità di presentazione dei Piani formativi Conto formazione

In considerazione dell’emergenza epidemiologica ancora in atto, restano valide le nuove modalità di presentazione dei Piani formativi che prevedono:
•  la Condivisione dei Piani via e-mail;
•  la firma digitale dei Piani da parte del Rappresentante legale dell'azienda;
•  l’autocertificazione del Rappresentante legale dell’azienda sia per la formazione in presenza che per la formazione “a distanza”. In caso di formazione “a distanza” il Rappresentante legale dovrà dichiarare di aver approvato la fruizione della formazione in modalità a distanza, sincrona ed in grado di tracciare in maniera univoca l'identificazione dei partecipanti. All'interno dell'autocertificazione dovranno essere riportati i nominativi dei docenti e dei discenti inseriti nel Piano formativo.
 
In merito a quest’ultimo punto l’Anpal ha richiamato l’attenzione sulla necessità di prevedere opportune modalità di tracciabilità della formazione erogata in modalità “a distanza” al fine di verificare il corretto svolgimento delle attività. Pertanto, le aziende sono invitate ad utilizzare tecnologie e strumenti che consentano di attestare l'effettiva fruizione dei contenuti e di identificare i partecipanti alle sessioni formative attraverso l'autenticazione con credenziali.
 
Passaggi operativi per la presentazione dei Piani:

1. La condivisione dei Piani avverrà via e-mail. Entrambi i rappresentanti delle Parti Sociali dovranno inviare all’azienda una e-mail in cui si dichiari “A causa dell’emergenza Coronavirus, il Piano formativo dal titolo … e con numero di protocollo ….si intende condiviso tramite e-mail”;

2. Le aziende dovranno allegare al Piano formativo l'e-mail di condivisione delle Parti Sociali;

3. Tutta la documentazione: Piano formativo, Richiesta aziendale, Calendario, Lettera di presentazione del Piano con invio all’Assessorato Regionale, Copia del documento di identità del Rappresentante Legale, Procura del Rappresentante Legale (se necessaria), Contratto di mandato collettivo (solo per i Piani di gruppo), Autocertificazione sulla formazione a distanza e/o Autocertificazione sulla formazione in presenza dovrà essere salvata in un unico pdf sottoscritto con firma digitale unicamente dal Rappresentante legale dell’azienda il cui nominativo dovrà coincidere con quello indicato all’interno della Richiesta aziendale;

4. Il PDF dovrà essere trasmesso all’indirizzo fondirigenti@postecert.it, e, in copia conoscenza, a quello di segreteria@fondirigenti.it.
Nell’oggetto dell’e-mail dovrà essere riportato: Presentazione Piano Formativo dal titolo … e numero di protocollo…..

Resta sempre valida la procedura ordinaria di presentazione dei Piani formativi con invio di tutta la documentazione, comprensiva dell’Autocertificazione sulla formazione a distanza e/o Autocertificazione sulla formazione in presenza, sottoscritta in originale e spedita in formato cartaceo agli uffici del Fondo.

Si specifica, infine, che limitatamente ai Piani formativi realizzati in modalità “a distanza”, il Piano formativo potrà essere trasmesso entro 24 ore dalla data di inizio delle attività. Le aziende potranno avviare le attività sotto la propria responsabilità in attesa dell’approvazione formale da parte del Fondo. La tempistica prevista per l’istruttoria di valutazione da parte di Fondirigenti rimane invariata.  
 

Modulistica per il tracciamento della formazione in modalità digitale

In assenza di un sistema in grado di garantire il tracciamento degli accessi e relativo report, sarà possibile utilizzare i due modelli di Autocertificazione del/dei partecipante/i e del/dei docente/i qui sotto messi a disposizione.
I modelli consentono di raccogliere tutti i dati identificativi delle sessioni di formazione erogate da remoto per attestare, in sede di certificazione del Revisore Legale, l’effettivo svolgimento delle attività formative a distanza.
 

                                                    

Documentazione partecipanti                           Documentazione docenti