5/11/2020
Sospensione delle attività formative in presenza Avvisi e Conto Formazione

In osservanza del DPCM del 3 novembre 2020 le attività formative in presenza sono sospese dal 6/11/2020 fino al 3/12/2020.

Le imprese beneficiarie e gli enti che gestiscono i Piani formativi finanziati dal Fondo sono tenuti: 

  • a sospendere in tutte le Regioni le attività formative in presenza programmate - fatta eccezione per i corsi di formazione specificatamente indicati nel Dpcm, tra i quali le materie di salute e sicurezza;  
  •  ad attenersi comunque a quanto normativamente previsto in merito dalle Regioni e Province Autonome. 

Resta sempre valida la possibilità di erogare i Piani formativi in modalità a distanza, seguendo le Linee Guida approvate dal Fondo. 
 

 

Attività formative in presenza Avvisi e Conto Formazione

Il Consiglio di Amministrazione di Fondirigenti del 17 giugno 2020, a seguito della comunicazione dell’Anpal dell’8 giugno 2020 autorizza, a partire dal 22 giugno 2020, la ripresa della formazione in presenza. 
La formazione in presenza sarà possibile qualora le condizioni logistiche ed organizzative adottate dalle aziende beneficiarie dei finanziamenti e/o dagli enti di formazione - nei casi in cui le attività vengano svolte al di fuori della sede aziendale - siano in grado di assicurare il pieno rispetto di tutte le misure di prevenzione e contenimento del contagio individuate per la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. 
La modalità in presenza della formazione non assume carattere esclusivo e costituisce dunque, ancora, un’alternativa alla modalità a distanza. Le aziende potranno quindi continuare a fruire della formazione in modalità a distanza o chiederne l’attivazione secondo la procedura già stabilita da Fondirigenti.
 

    Nota Anpal dell'8/06/2020

    Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive e Ricreative - Nuovo coronavirus SARSCoV-2 (cfr. pag. 29 Formazione professionale)

 

Procedure per l’attivazione della formazione in presenza

Le aziende che intendono attivare la formazione in presenza dovranno inviare dalla propria PEC alla PEC fondirigenti@postecert.it apposita autocertificazione, ai sensi del d.p.r. 445/2000, a firma digitale del rappresentante legale con la quale lo stesso dichiari l’avvenuta adozione di tutte le misure di sicurezza e contenimento previste dalla normativa e dai protocolli applicabili. L’oggetto della PEC dovrà contenere: “Avvio formazione in presenza Piano FDIR (codice del Piano)”. 

Una volta trasmessa l’autocertificazione, le aziende non dovranno attendere un riscontro del Fondo e potranno dare avvio alle attività aggiornando il calendario formativo. 
 

Modulistica per l'attivazione della formazione in presenza

La modulistica prevede due modelli di autocertificazioni a cura del Rappresentante legale dell'azienda da utilizzare in base alla sede delle attività formative. Il primo format dovrà essere compilato per le attività svolte presso la sede aziendale, il secondo per le attività svolte presso sedi esterne. In questo secondo caso l'azienda dovrà allegare anche una dichiarazione di assunzione di responsabilità da parte dell'ente formatore.         

 

Modulistica Avviso

                                                                                                                                                                              

Autocertificazione Rappresentante legale per formazione interna all'azienda               Autocertificazione Rappresentante legale per formazione esterna all'azienda

                                           

 

Modulistica Conto Formazione

                                                                                                                                                                                

Autocertificazione Rappresentante legale per formazione interna all'azienda                 Autocertificazione Rappresentante legale per formazione esterna all'azienda                                          

 

 

Avvisi - Attivazione della formazione in modalità digitali e/o aule virtuali

Il Consiglio di Amministrazione ha determinato la possibilità di trasformare in modalità digitale e/o aule virtuali tutte le attività formative previste nei Piani approvati ad eccezione di quelle erogate in affiancamento on the job.

Sulla base delle disposizioni dell’Anpal del 6 aprile 2020 il ricorso alle modalità digitali e/o aule virtuali è applicabile solo alle attività formative svolte in modalità “sincrona”, ossia con attività in cui i momenti di insegnamento e di apprendimento tra discenti e docenti avvengono attraverso il trasferimento diretto (quale ad esempio, la lezione videotrasmessa, il seminario in audioconferenza ecc.) e mediante l’utilizzo di specifiche piattaforme telematiche che possano garantire il rilevamento delle presenze  attraverso il rilascio di specifici output in grado di tracciare in maniera univoca la presenza dei discenti e dei docenti.
 

Procedure operative per l’attivazione della formazione con modalità digitali

Le richieste per l’attivazione delle modalità digitali dovranno essere inviate almeno tre giorni prima dell’inizio delle attività dalla PEC aziendale a cura dei Referenti aziendali alla PEC fondirigenti@postecert.it con in oggetto: “richiesta attivazione formazione digitale Piano FDIR (codice del Piano)”. 

Le attività non potranno iniziare in assenza del riscontro del Fondo che verrà trasmesso via PEC. 

Nel testo della richiesta si dovrà fare espresso riferimento all’emergenza COVID-19 e si dovranno comunicare le seguenti informazioni:

-    il titolo degli interventi formativi per cui si richiede la variazione della modalità di fruizione, la modalità inizialmente prevista nel Piano e le relative ore rispetto al monte ore totali;
-    la data di avvio e di fine delle attività erogate in modalità digitale. 

Alla domanda dovrà essere allegata un’autocertificazione del Rappresentante legale (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, nr. 445) sottoscritta con firma digitale in cui si dichiara:
-    che la fruizione della formazione avverrà in modalità sincrona e con l’utilizzo di strumenti in grado di tracciare in maniera univoca l'identificazione dei partecipanti;
-    i nominativi dei discenti e docenti coinvolti;
-    che la variazione della modalità formativa non comporterà alcuna modifica in termini di obiettivi, risultati concreti e contenuti del Piano approvato;
-    l’impegno a fornire al referente indicato dal Fondo le credenziali per la connessione da remoto alla classe virtuale e il link per il collegamento alle singole sessioni, così da consentirgli il monitoraggio lungo tutto l’arco temporale della formazione a distanza. 

In fase di svolgimento delle attività, le aziende dovranno tenere costantemente aggiornato il calendario e il registro didattico. Per le sole attività svolte con modalità digitali e/aule virtuali all’interno del registro didattico e del calendario web in corrispondenza del campo “nome della sede” dovrà essere riportata la dicitura “formazione in modalità digitale”. Si ricorda che in sede di verifica in itinere dovranno essere prodotti i tracciati dei collegamenti.

In fase di rendicontazione, all’interno della relazione finale, dovrà essere data evidenza della variazione della struttura della formazione erogata e degli eventuali riflessi economici derivati da tale mutamento degli assetti formativi. Resta inteso che il Fondo non potrà in alcun caso riconoscere costi superiori rispetto a quelli previsti nel Piano approvato. 

 

Modulistica per l'attivazione della formazione in modalità digitale

                   

Autocertificazione Rappresentante legale

 

Modulistica per il tracciamento della formazione in modalità digitale

                                                     

Documentazione partecipanti                   Documentazione docenti

 

 

Conto formazione - Gestione dei Piani formativi

In considerazione dell’emergenza epidemiologica ancora in atto, restano valide le nuove modalità di presentazione dei Piani formativi che prevedono:
•  la Condivisione dei Piani via e-mail;
•  la firma digitale dei Piani da parte del Rappresentante legale dell'azienda;
•  l’autocertificazione del Rappresentante legale dell’azienda sia per la formazione in presenza che per la formazione “a distanza”. In caso di formazione “a distanza” il Rappresentante legale dovrà dichiarare di aver approvato la fruizione della formazione in modalità a distanza, sincrona ed in grado di tracciare in maniera univoca l'identificazione dei partecipanti. All'interno dell'autocertificazione dovranno essere riportati i nominativi dei docenti e dei discenti inseriti nel Piano formativo.
 
In merito a quest’ultimo punto l’Anpal ha richiamato l’attenzione sulla necessità di prevedere opportune modalità di tracciabilità della formazione erogata in modalità “a distanza” al fine di verificare il corretto svolgimento delle attività. Pertanto, le aziende sono invitate ad utilizzare tecnologie e strumenti che consentano di attestare l'effettiva fruizione dei contenuti e di identificare i partecipanti alle sessioni formative attraverso l'autenticazione con credenziali.                                 

Procedure per la presentazione

Vengono di seguito esplicitati tutti i passaggi operativi per la presentazione dei Piani:

1. La condivisione dei Piani avverrà via e-mail. Entrambi i rappresentanti delle Parti Sociali dovranno inviare all’azienda una e-mail in cui si dichiari “A causa dell’emergenza Coronavirus, il Piano formativo dal titolo … e con numero di protocollo ….si intende condiviso tramite e-mail”;

2. Le aziende dovranno allegare al Piano formativo l'e-mail di condivisione delle Parti Sociali;

3. Tutta la documentazione: Piano formativo, Richiesta aziendale, Calendario, Lettera di presentazione del Piano con invio all’Assessorato Regionale, Copia del documento di identità del Rappresentante Legale, Procura del Rappresentante Legale (se necessaria), Contratto di mandato collettivo (solo per i Piani di gruppo), Autocertificazione sulla formazione a distanza e/o Autocertificazione sulla formazione in presenza dovrà essere salvata in un unico pdf sottoscritto con firma digitale unicamente dal Rappresentante legale dell’azienda il cui nominativo dovrà coincidere con quello indicato all’interno della Richiesta aziendale;

4. Il PDF dovrà essere trasmesso all’indirizzo fondirigenti@postecert.it, e, in copia conoscenza, a quello di segreteria@fondirigenti.it.

Nell’oggetto dell’e-mail dovrà essere riportato: Presentazione Piano Formativo dal titolo … e numero di protocollo…..

Resta sempre valida la procedura ordinaria di presentazione dei Piani formativi con invio di tutta la documentazione, comprensiva dell’Autocertificazione sulla formazione a distanza e/o Autocertificazione sulla formazione in presenza, sottoscritta in originale e spedita in formato cartaceo agli uffici del Fondo.

Si specifica, infine, che limitatamente ai Piani formativi realizzati in modalità “a distanza”, il Piano formativo potrà essere trasmesso entro 24 ore dalla data di inizio delle attività. Le aziende potranno avviare le attività sotto la propria responsabilità in attesa dell’approvazione formale da parte del Fondo. La tempistica prevista per l’istruttoria di valutazione da parte di Fondirigenti rimane invariata.  
 

Modulistica per il tracciamento della formazione in modalità digitale

In assenza di un sistema in grado di garantire il tracciamento degli accessi e relativo report, sarà possibile utilizzare i due modelli di Autocertificazione del/dei partecipante/i e del/dei docente/i qui sotto messi a disposizione.
I modelli consentono di raccogliere tutti i dati identificativi delle sessioni di formazione erogate da remoto per attestare, in sede di certificazione del Revisore Legale, l’effettivo svolgimento delle attività formative a distanza.
 

                                                    

Documentazione partecipanti                   Documentazione docenti

 

Modalità di rendicontazione dei Piani formativi

In considerazione dell’emergenza epidemiologica ancora in atto, è consentito l’invio dei Rendiconti dei Piani Conto formazione tramite posta certificata. 
In questo caso tutta la documentazione prevista (Rendiconto Finanziario, Certificazione di Rendiconto, Monitoraggio, Certificazione di Monitoraggio e Relazione finale) dovrà essere salvata in un unico PDF sottoscritto con firma digitale dal Rappresentante legale dell’azienda e dal Revisore legale.  
Il PDF dovrà essere trasmesso all’indirizzo fondirigenti@postecert.it e, in copia conoscenza, a quello di segreteria@fondirigenti.it .
Resta sempre valida anche la procedura ordinaria di presentazione dei Rendiconti con invio della documentazione sottoscritta in originale e spedita in formato cartaceo agli uffici del Fondo.  

Invio giustificativi di rimborso  

Anche le note debito, sottoscritte con firma digitale dal Rappresentante Legale dell'azienda, potranno essere trasmesse tramite posta certificata all’indirizzo fondirigenti@postecert.it e, in copia conoscenza, a quello di segreteria@fondirigenti.it .